AS_3
Uncategorized

I’ve been abducted hundreds of times

Con più di 50 nuovi lavori esposti a Venezia dal 9 maggio al 30 giugno 2017, Sono stato rapito centinaia di volte dell’artista Gosha Ostretsov è “unʼallucinazione, unʼeterocronia e unʼarcheologia del futuro”, per usare le parole del curatore Simon Njami. Ostretsov, che ha rappresentato il Padiglione russo alla 53esima Biennale di Venezia nel 2009, e Simon Njami, già curatore del primo Padiglione africano nella Biennale del 2007, si sono uniti per un progetto unico: la mostra, anticonvenzionale e psichedelica, rappresenta il diario di un viaggio nel tempo, raccontato tra gli spazi di un palazzo dal sapore antico.


Lascia un commento